Come candidarsi a un casting

Photo by CoWomen on Pexels.com

Ogni giorno svariate società di produzione sono alla ricerca di attori, figurazioni e comparse per film, serie tv e spot. Ad esse si aggiungono le scuole di cinema e le neonate realtà cinematografiche che realizzano cortometraggi. Pertanto ci sono diverse possibilità per tanti di cimentarsi davanti alla macchina da presa e, se si imbrocca la strada giusta, si può arrivare ad avere un importante ruolo o comunque a fare una breve o brevissima esperienza sul set. Tutto parte dal modo con il quale ci si presenta soprattutto online visto che i casting in presenza in questi tempi di pandemia quasi non si tengono più. A dire il vero anche girare nuovi film in queste settimane sta diventando proibitivo mentre più facili le cose sono per gli spot. Ci sono pochi semplici passaggi e alcuni aspetti da tener presente per fare la miglior figura possibile ed avere qualche chance di poter essere scelti. Ecco qui di seguito un piccolo vademecum che ti può essere di grande aiuto.

Prima di tutto occorre leggere bene l’annuncio, tutto quanto e magari anche più volte se non si è avvezzi a questo mondo. Il primo elemento a cui fare attenzione è la sua provenienza. Te l’ha mandato qualcuno o lo hai trovato noi in rete? Dove di preciso? Iniziamo con il dire che se l’annuncio recita nel modo che segue è meglio lasciar perdere. Se, infatti, leggi “agenzia cerca volti nuovi” o cose del genere sappi che non si tratta di un provino ma con buona probabilità di una qualche realtà che cerca contatti in massa a cui rifilare la vendita di book fotografici, corsi di recitazione di chissà chi, iscrizioni a pagamento (che sono una truffa). Se qualcuno ti chiede soldi per un provino, pochi o molti che siano, ti sta solo raggirando. Di solito questo tipo di notizie si trovano nei siti che offrono lavoro, che bisogna lasciar perdere, senza mezzi termini.

Per quanto ci siano tanti casting in giro, in tempi normali, nessuna produzione o quasi, nessun regista o quasi cerca “volti nuovi”. E il perché è presto detto: cavallo che vince non si cambia. Un po’ come le scuderie di formula uno: se hanno la miglior combinazione possibile di pilota e macchina perché diamine dovrebbero cambiare? E se lo fanno non si affidano di certo a uno sconosciuto, vanno a pescare tra i ploti noti, che hanno esperienza. Ma se cercano solo attori con esperienza (e ce ne sono tantissimi), io che non ho esperienza come farò? Un passo alla volta, un provino alla volta, un tentativo alla volta. Si chiama gavetta. Del resto saresti capace di correre in un giorno quaranta chilometri come un maratoneta se non hai mai corso in vita tua?

Guardiamo anche il contesto in cui l’opportunità che stiamo leggendo è inserita. Si tratta di un sito web di cinema, che presenta altri provini? Allora, molto probabilmente, siamo nel posto giusto. Dopodiché vediamo chi cerca chi. A volte è specificata la produzione con riferimenti precisi anche al regista. Cechiamoli su Google e diamo un’occhiata a cosa hanno combinato di bello finora. Se si tratta di debuttanti comunque forse hanno un sito web o una pagina Facebook in cui parlano dei loro progetti. Appurata la serietà dell’operazione leggiamo con attenzione le caratteristiche dei personaggi che sono necessari. Rientriamo nel range di età? E nelle peculiarità fisiche? E in quelle socio-culturali, diciamo così, verifichiamo se, per esempio, vogliono persone di una particolare regione o città e se è necessaria o meno una certa cadenza dialettale. Siamo onesti con noi stessi e non cerchiamo di calcare la mano. Se, per fare un altro esempio, si richiede un inglese fluente (per produzioni straniere che girano spesso nel nostro paese) e noi siamo a un livello scolastico piuttosto che candidarci prendiamo lezioni di inglese! Sempre più spesso per ragioni di budget le ricerche sono delimitate a precise zone geografiche e se non vi appartieni non ti prenderanno in considerazione. Succede anche, per la verità, che magari si accettino perone con “appoggio” che so io a Roma piuttosto che a Milano o a Trento ecc. In questo caso ci si può candidare anche se non si è del posto a patto che hai reali possibilità di farti ospitare.

Una volta appurato che abbiamo un’alta percentuale di poter essere selezionati è il momento di inviare il materiale all’indirizzo email specificato o, molto più di rado, al numero WhatsApp riportato. Che cosa inviare? Anche qui atteniamoci alle disposizioni in modo rigoroso. Di sicuro ci vogliono delle foto recenti. Leggiti il breve tutorial su come realizzare le foto e tienili pronte per l’invio. Poi forse cercano un selftape, un video. E qui bisogna fare una distinzione. Si tratta di un corto o un film o una serie tv? Allora segui la mia mini-guida su come realizzare un selftape per il cinema. Altrimenti segui l’altra sulle trasmissioni televisive. Per completare questo aspetto scriviamo e alleghiamo il nostro curriculum artistico (non in formato europeo) con queste suddivisioni:

  • Nome e cognome;
  • Informazioni di contatto (incluso il telefono);
  • Caratteristiche fisiche (età, taglia, scarpe, altezza, peso, colore dei capelli e degli occhi, segni particolari);
  • Formazione (relativa al mondo dello spettacolo, per il resto al massimo mettiamo il nostro titolo di studio e le lingue parlate davvero e bene);
  • Teatro (solo se abbiamo lavorato con realtà non amatoriali);
  • Cinema (solo se abbiamo avuto almeno un ruolo, sono tassativamente da escludere figurazioni e tanto più comparsate);
  • Sport praticati (solo se in modo costante);
  • Autorizzazione al trattamento dei dati personali.

Ora che abbiamo “il materiale” da inviare dobbiamo comporre il nostro messaggio, scrivere due righe per presentarci. Salutiamo in modo cortese, ripetiamo il nostro nome, raccontiamo in modo molto stringato, a mo’ di elenco quasi, esperienze significative (se ne abbiamo) nel cinema o nel teatro e infine cerchiamo di dire perché dovrebbero scegliere proprio te. Infine indichiamo per quale ruolo ci stiamo candidando. Se sono più di uno specifichiamoli nel modo più preciso possibile. Alleghiamo foto, selftape (se richiesto), e curriculum (se ne abbiamo uno valido). Ricordiamoci di mettere bene in evidenza il numero di telefono se no non ti chiameranno mai. Autorizza anche due cose importanti:

  1. l’autorizzazione al trattamento dei dati personali;
  2. la disponibilità ad eseguire il tampone.

Fatto questo seguiamo le istruzioni per l’oggetto. Questo è molto importante perché di solito le produzioni lavorano a più progetti insieme e possono andare in confusione. Se queste istruzioni non ci sono allora scriviamo: “CASTING FILM (o SERIE TV o CORTO) + TITOLO DEL FILM (se c’è) o NOME DEL REGISTA (se espresso). A volte viene richiesto, invece, di metterci nome e cognome e numero di telefono.

Rileggere tutto con attenzione, più volte e premere il tasto “Invio”. A questo punto dimenticarsene e passare ad altro. Perché lo dico? Perché, sappilo, nessuno risponderà alla tua mail. Puoi starne certo. Io mi candido a casting ogni giorno dal 2003 e si contano sulle dita di una mano le volte che qualcuno ha potuto inviare una mail di cortesia scritta di suo pugno. Alcune volte si potrebbe ricevere una mail automatica, questa magari è più frequente. Non si può rispondere a tutti. Se sono interessati a te riceverai una telefonata e perciò stai attento al telefono nei giorni e nelle due o tre settimane seguenti. Evita di rimandare la mail più volte se no rischi di essere etichettato come un tartassatore. Mettiti l’anima in pace e se proprio vuoi lavorare nel cinema cerca altri casting. Ogni santo giorno. In bocca al lupo!

Se ti servono informazioni più particolareggiate e dettagliate o se hai bisogno di un po’ di tutoraggio sono a tua disposizione. Puoi contattarmi quando vuoi. Se questo articolo ti piace condividilo con i tuoi contatti, dai anche a loro l’opportunità di fare bella figura e di presentarsi bene ai casting. Fai, infine, una donazione a me e a questo blog perché io possa continuare a scrivere tutorial gratuiti come questi. Grazie!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.