Come liberarsi dall’odio per il lunedì per sempre

Photo by Ketut Subiyanto on Pexels.com

Il mondo si divide in due categorie. ll mondo si divide sempre in due categorie. Ci sono gli uomini e ci sono i caporali, intanto, diceva Totò. Poi ci sono i guelfi e i ghibellini, i ricchi e i poveri, i fan di Trump e i sostenitori di Biden, i negazionisti e il resto del mondo. Potrei continuare per giorni, mesi e anni a elencare le divisioni dell’umanità, sin da quando nacque la sinistra che già aveva dento di sé le fazioni di sinistra estrema, sinistra progressista, sinistra socialdemocratica, sinistra liberale ma non troppo, sinistra più liberale ma con il riporto, sinistra più a sinistra che non si può dietro la piazza dell’Unità superato l’incrocio ecc. A tutte queste schiere appartiene da qualche tempo a questa parte la spartizione tra quelli che il lunedì mattina salterebbero gli altri giorni fino al sabato o al venerdì almeno e quelli che, invece, nemmeno se n’accorgono che è lunedì, non notano il passaggio, tanto sono contenti e felici, beati loro. Ci sono poi i kamikaze del lunedì che iniziano la settimana entusiasti e carichi. Li fucileresti a vista e ti chiedi come cazzo fanno.

Continua a leggere