Come realizzare un selftape efficace e di successo

immagine di copertina

Se hai iniziato a fare qualche casting per film e serie tv prima o poi ti sei imbattuto nel self-tape, sia che sia chiesto in modo diretto dall’annuncio del casting sia che ti chiami un casting director o un suo assistente. Una buona definizione di esso si trova su becasting.it in un articolo in cui viene definito come “un nuovo metodo di casting, sempre più diffuso nell’industria cinematografica, in televisione e recentemente in teatro”. Un nuovo metodo di casting perché sostituisce quello più tradizionale in cui ci si reca ad un appuntamento presso il cineporto, presso una produzione, ecc. e si tiene il provino davanti a qualcuno che lo filma e lo fa vedere poi al regista. Da un certo tempo a questa parte sta prendendo piede invece il self-tape, specie a seguito della pandemia. Si cerca così di limitare un possibile assembramento chiedendo agli attori di filmarsi da soli o con l’aiuto di qualcuno e inviare così la scena con le battute da valutare. 

Continua a leggere