I 7 migliori gruppi Facebook per i casting

Photo by Kaboompics .com on Pexels.com

Un attore 🎭 è come un cacciatore e i casting sono le sue prede. Per ottenerle deve seguirne le tracce, gestirne i segnali, captarne gli odori. Ne ho già parlato nel mio tutorial su come prepararsi alla ricerca di informazioni sui casting. A tal proposito ho anche indicato i migliori siti di casting per il cinema e per la televisione. Ho pure fornito una lista di casting director da seguire. Ora, invece, vediamo 7 gruppi Facebook ai quali vale davvero la pena iscriversi. Sono solo una piccola percentuale dei gruppi dedicati al mondo dei casting. E la ragione è che li ho selezionati con molta cura, sulla base della mia esperienza di anni e anni, sulla professionalità degli amministratori e sulla buona qualità dei partecipanti. Perciò ti sto fornendo il meglio del meglio che puoi trovare nei gruppi. Se sei già membro di essi ti farà piacere ricevere conferma della bontà della tua scelta nella mia lista. Se ti vuoi iscrivere ad uno o più di essi accostati con consapevolezza circa i tuoi obiettivi e in questo senso le informazioni che io riporto qui di seguito ti potranno aiutare. Leggi con attenzione anche le regole di ciascun gruppo e rispettale. E più che correre subito a chissà quale casting ricordati che un gruppo è un luogo di scambio. Cerca di trovare anche tu qualcosa di utile da apportare. Detto questo spero di incrociarti in questi gruppi e di fare amicizia con te. Se vuoi fare prima puoi seguire la mia pagina e chiedere l’amicizia al mio account.

Continua a leggere

Come candidarsi a un casting

Photo by CoWomen on Pexels.com

Ogni giorno svariate società di produzione sono alla ricerca di attori, figurazioni e comparse per film, serie tv e spot. Ad esse si aggiungono le scuole di cinema e le neonate realtà cinematografiche che realizzano cortometraggi. Pertanto ci sono diverse possibilità per tanti di cimentarsi davanti alla macchina da presa e, se si imbrocca la strada giusta, si può arrivare ad avere un importante ruolo o comunque a fare una breve o brevissima esperienza sul set. Tutto parte dal modo con il quale ci si presenta soprattutto online visto che i casting in presenza in questi tempi di pandemia quasi non si tengono più. A dire il vero anche girare nuovi film in queste settimane sta diventando proibitivo mentre più facili le cose sono per gli spot. Ci sono pochi semplici passaggi e alcuni aspetti da tener presente per fare la miglior figura possibile ed avere qualche chance di poter essere scelti. Ecco qui di seguito un piccolo vademecum che ti può essere di grande aiuto.

Continua a leggere

Come realizzare da soli le foto per un casting

Salvatore Errico. Foto di Giuseppe Vitale.

Quest’estate un casting director mi chiama e mi chiede materiale per un importante casting (detto anche provino). Io tutto pronto ed orgoglioso gli sparo un self tape, il mio curriculum e le foto dal mio book. Gli mostro i muscoli, insomma. E lui per tutta risposta mi dice:

«Sì Giuseppe, tutto interessante e professionale, ma una foto recente ce l’hai?»

Momenti di 😨 panico! E ora? In effetti, il mio ultimo book risale a due anni fa. Non è che ne va fatto uno ogni anno. Di solito lo si fa ogni 3-5 anni circa, a seconda dei soldini che si hanno in tasca. Se ne può fare anche uno all’anno, intendiamoci, ma di solito non avviene. Che si fa? Unica soluzione un 🤳 selfie. Oppure farsi aiutare da un amico. Per quanto mi riguarda sono ricorso all’autoscatto. Nel frattempo la pandemia rende difficoltosi e quasi impossibili i casting in presenza. Ci si deve arrangiare da soli. Ma bisogna farlo professionalmente. Sia per i self tape, per i quali ho già scritto due tutorial (quello per il cinema e un altro per le trasmissioni tv), sia per le foto. Ora, in questo articolo, ci occuperemo di quelle. Come farsi da soli le foto peri provini dunque, sia per i ruoli che per figurazioni e persino comparse? Cominciamo con il vedere ciò che NON si deve fare. Prima di tutto non vanno bene foto del compleanno, al mare, in gita, ubriachi con la birra in mano, mentre si fanno bisbocce o si sta per vomitare sul water. Anche se io il primo ruolo in un film lo ottenni prprio con una foto mentre soffiavo le candeline ma all’epoca (parliamo del 2003) non ne sapevo niente di tutto ciò ed era una vera emergenza. Viviamo nell’epoca dello scatto continuo e delle condivisioni alla velocità della luce. Siamo ormai dei cyborg con lo smartphone in mano in qualunque momento del giorno e della notte. Le memorie dei nostri device sono strapiene con migliaia e migliaia di file di scatti di tutti i tipi. Ma quel genere di foto che ho elencato servirà solo a farti scartare e basta.

Continua a leggere

Come realizzare un ottimo selftape per le trasmissioni televisive

Photo by Anna Shvets on Pexels.com

Ci sono vari programmi televisivi come Uomini e Donne, i vari talent e altri ancora che sempre di più chiedono un video di presentazione per inoltrare la propria candidatura e magari essere scelti. Le restrizioni causate dalla pandemia da Covid-19 fanno sì che questa tipologia di casting sia sempre più utilizzata. Anche le produzioni cinematografiche vi ricorrono sempre di più e in proposito suggerisco di leggere il post che ho dedicato ai self tape per i provini su parte. In quest’altro articolo invece vedremo come fare la propria presentazione attraverso un breve video girato con lo smartphone. In ogni caso consiglio di leggere l’altro post perché alcune impostazioni sono simili. Ovviamente ci soffermeremo di più sulle differenze.

Continua a leggere

Come realizzare un selftape efficace e di successo

immagine di copertina

Se hai iniziato a fare qualche casting per film e serie tv prima o poi ti sei imbattuto nel self-tape, sia che sia chiesto in modo diretto dall’annuncio del casting sia che ti chiami un casting director o un suo assistente. Una buona definizione di esso si trova su becasting.it in un articolo in cui viene definito come “un nuovo metodo di casting, sempre più diffuso nell’industria cinematografica, in televisione e recentemente in teatro”. Un nuovo metodo di casting perché sostituisce quello più tradizionale in cui ci si reca ad un appuntamento presso il cineporto, presso una produzione, ecc. e si tiene il provino davanti a qualcuno che lo filma e lo fa vedere poi al regista. Da un certo tempo a questa parte sta prendendo piede invece il self-tape, specie a seguito della pandemia. Si cerca così di limitare un possibile assembramento chiedendo agli attori di filmarsi da soli o con l’aiuto di qualcuno e inviare così la scena con le battute da valutare. 

Continua a leggere

Come impostare una live web cam come sfondo del desktop

Sfondo desktop con immagina dalla webcam
Sfondo del desktop con immagine dalla webcam

Ti piacerebbe avere come sfondo del tuo desktop una web cam piazzata da qualche parte nel mondo? Magari della tua città o della tua spiaggia preferita? Io ci sono riuscito in due passaggi: uno in cui c’è da smanettare un pochettino e l’altro molto semplice. Ho provato prima delle soluzioni suggerite da tanti articoli ma per un motivo o un altro o erano incomplete o non funzionavano. Se hai come sistema operativo Windows 10 dovresti riuscirci o altrimenti mi scrivi nei commenti e cerchiamo altre soluzioni. Cominciamo subito.

Continua a leggere